La perizia disposta dalla Procura dovrà fare luce sulle cause del decesso di un bimba di quattro mesi e valutare la sussistenza di eventuali responsabilità sanitarie per la tragica scomparsa. La piccola era stata portata in Pronto soccorso dai genitori a Lamezia Terme; è morta dopo il trasferimento a Catanzaro disposto in seguito all’aggravarsi delle sue condizioni

La Procura della Repubblica di Catanzaro ha conferito gli incarichi di natura tecnica per lo svolgimento dell’esame necroscopico sulla salma di una bimba di quattro mesi, morta per cause da chiarire dopo essere giunta nell’ospedale del capoluogo di provincia calabrese dal nosocomio di Lamezia Terme.

A riportare la notizia è il Lametino. In base a quanto ricostruito, i genitori della piccola, domenica scorsa, a causa dell’insistente pianto della figlioletta l’avevano portata in Pronto soccorso a Lamezia Terme. In seguito all’aggravarsi delle condizioni della paziente ne era stato disposto il trasferimento a Catanzaro, dove tuttavia era sopraggiunto il decesso.

La mamma e il papà hanno quindi deciso di depositare una denuncia presso le autorità competenti, chiedendo che venga fatta piena luce su quanto accaduto e al fine di verificare che sia stato fatto tutto il possibile per salvare la vita alla bimba.

Si attendono ora gli esiti della perizia medico legale che sarà redatta dal Collegio nominato dalla magistratura. La consulenza dovrà individuare le cause della morte oltre a valutare la sussistenza di eventuali responsabilità sanitarie per la tragica scomparsa della piccola.

Se sei stato/a vittima di un errore medico e vuoi ottenere, in breve tempo, il risarcimento dei danni fisici subiti o dei danni da morte di un familiare, clicca qui

Leggi anche:

Emorragia cerebrale dopo il ricovero in ospedale, aperta inchiesta a Udine

Complicanze dopo una isterectomia, quattro medici condannati per lesioni

Lesioni dopo un intervento alla gola, medico condannato a Udine

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui