All’operatore sanitario è stata inflitta una condanna a 14 anni per omicidio volontario; avrebbe somministrato “per motivi futili e abietti” un sedativo a un paziente provocandone la morte

Quattrodici anni e quattro mesi di reclusione, con il rito abbreviato. E’ la pena inflitta dalla Corte d’assise d’appello di Torino a un infermiere dell’ospedale di Carmagnola, che il 27 ottobre del 2015 avrebbe somministrato ad un paziente 86enne un potente sedativo per non essere costretto a monitorarlo costantemente, provocandone la morte.

Le perizie medico legali hanno consentito di appurare che la tragedia sarebbe da ricondurre a un principio farmacologicamente attivo ad azione calmante, il Midazolam, mentre le indagini, condotte dai Carabinieri e coordinate dalla Procura di Asti, hanno permesso di accertare la responsabilità dell’infermiere che avrebbe arbitrariamente somministrato il medicinale per via endovenosa, senza alcuna prescrizione medica e in assenza di adeguate condizioni e modalità d’uso, “per motivi futili ed abbietti”, dettati dall’esigenza di sedazione del paziente, il quale per le particolari condizioni di salute legate all’età e al comportamento emotivo richiedeva un continuo monitoraggio ed attenzione da parte del personale del reparto ospedaliero.

L’azione del farmaco avrebbe determinato il decesso del paziente per insufficienza respiratoria.

Peraltro, all’insorgere della crisi respiratoria, l’infermiere avrebbe omesso di riferire la somministrazione del Midazolam al personale medico dell’ospedale intervenuto in soccorso, impedendo così la possibilità di utilizzare un antidoto presente nel reparto e di pronto utilizzo.

In primo grado l’imputato era stato condannato a 5 anni e 8 mesi per omicidio colposo. La Corte d’assise d’appello di Torino, invece, ha riconosciuto l’omicidio volontario e ha ritenuto di inasprire la pena.

Hai vissuto una situazione simile? Scrivi per una consulenza gratuita a malasanita@responsabilecivile.it o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623

Leggi anche:

Malore improvviso: muore 21enne, due giorni prima era stata in ospedale

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui