I medici avrebbero eseguito l’operazione senza che la paziente, ignara di essere incinta, venisse sottoposta a test di gravidanza. Di qui la decisione della donna di abortire per paura di malformazioni al feto

Ha scoperto di essere incinta poco tempo dopo essere stata operata all’utero e temendo malformazioni del feto derivanti dall’intervento ha deciso di abortire. E’ la storia vissuta nel dicembre 2011 di una donna modenese che, a seguito del consulto con un medico legale, ha deciso di sporgere denuncia nei confronti del direttore del servizio di ginecologia e ostetricia dell’ospedale emiliano presso il quale era stata assistita  e contro il suo stesso ginecologo di fiducia.

Alla base della denuncia, la decisione dei sanitari di procedere all’intervento senza sottoporre la donna ad un test di gravidanza, nonostante questa avesse comunicato, nel corso di una visita precedente all’operazione, di aver smesso di prendere la pillola concezionale; elemento che non venne preso in considerazione dal direttore del servizio, nonché responsabile dell’operazione stessa.

Sia pur con alcune complicanze quali un taglio alla parete vaginale, che viene suturato con alcuni punti, l’intervento viene portato a termine con successo, ma poco dopo avviene l’inattesa scoperta. I medici comunicano alla donna il suo stato di gravidanza.

La paziente viene colta da numerosi dubbi circa le possibili ripercussioni dell’operazione sulla gravidanza e sulla salute del feto; dubbi che i camici bianchi non sono in grado di dirimere, fornendo alla donna garanzie che il nascituro non avrà problemi al momento della nascita, dopo le complicanze dell’intervento uterino. Questo clima di incertezza genera nella donna un crescente stato di angoscia che la porta alla combattuta decisione di abortire.

Dopo la denuncia, il pubblico ministero, al temine delle indagini preliminari, ha chiesto e ottenuto il rinvio a giudizio dei medici per colpa nell’interruzione di gravidanza in base alla legge 194. Il processo si è aperto nelle scorse ore.

- Annuncio pubblicitario -

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui