Riconosciuta la responsabilità penale di un neurologo per il decesso di una donna di 64 anni morta nel 2015 a Rimini per un aneurisma cerebrale non diagnosticato

Il giudice monocratico del tribunale di Rimini ha condannato a otto mesi, con sospensione della pena, un neurologo del nosocomio del capoluogo di provincia romagnolo finito a giudizio per omicidio colposo in relazione al decesso di una 64enne, morta – in base a quanto appurato dalle indagini – per un aneurisma cerebrale non diagnosticato.

Come riporta il Resto del Carlino, la donna si era presentata in ospedale nel novembre del 2014 lamentando un fortissimo mal di testa, accompagnato da rumori all’interno dell’orecchio. Visitata anche da uno specialista, era stata sottoposta a una Tac, senza mezzo di contrasto. Quindi, era stata dimessa con la rassicurazione che si trattava solamente di un mal di testa, e la prescrizione di alcuni antidolorifici che, tuttavia, con il passare dei giorni non avevano sortito effetti.

A distanza di circa un mese, al persistere della cefalea, la signora era tornata in Pronto soccorso ed era stata nuovamente visitata dallo stesso medico, che le aveva prescritto un’altra Tac, da svolgere dopo due giorni. Il giorni prima dell’accertamento, tuttavia, la signora era stata colpita da un’emorragia. Sottoposta a un disperato intervento chirurgico non si era più ripresa, morendo nell’aprile del 2015.

I familiari, nella convinzione che la loro cara potesse salvarsi, si erano rivolti alla magistratura, chiedendo che venissero accertate le responsabilità dell’accaduto. In base all’ipotesi accusatoria sostenuta nel corso del giudizio l’aneurisma poteva essere diagnosticato con una analisi di secondo livello. Di tutt’altro avviso la difesa dell’imputato, secondo il quale anche un esame più approfondito non avrebbe potuto impedire la morte.

Il procedimento – riferisce ancora il Resto del Carlino – procederà ora in sede civile con la richiesta di risarcimento avanzata dai parenti della vittima.

Sei vittima di errore medico o infezione ospedaliera? Hai subito un grave danno fisico o la perdita di un familiare? Clicca qui

Leggi anche:

Emorragia cerebrale dopo il ricovero in ospedale, aperta inchiesta a Udine

Complicanze dopo una isterectomia, quattro medici condannati per lesioni

Morta dopo un intervento alla colonna vertebrale, due medici a giudizio


- Annuncio pubblicitario -

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui