Infezioni correlate all’assistenza: nella VI tavola rotonda dell’Accademia dopo una lectio magistralis del Prof. Massimo Montisci un intenso dibattito tra relatori e discenti. Ottimo l’excursus giurisprudenziale sugli oneri probatori dell’Avv. Foligno

Apprezzabile tavola rotonda dell’Accademia della Medicina Legale sulle infezioni correlate all’assistenza (ICA) dove il dibattito finale ha prolungato di 45 minuti la seduta.

E’ possibile che una infezione nosocomiale che porta a decesso un paziente possa non essere risarcita? Come può una struttura provare di aver compiuto tutto per evitare l’evento avverso infettivo?

La struttura può trovarsi davanti a degli oneri probatori inverificabili? Ma allo stesso tempo come può la convenuta struttura, che è la più vicina alla fonte della prova, dimostrare la sua diligenza quando si accerta che l’infezione è di natura nosocomiale?

Tanti quesiti che fanno sempre riflettere sulla necessità di indennizzare ogni infezione indipendentemente dalla eventuale responsabilità o meno della struttura e/o dei sanitari.

Come al solito invito i nostri lettori medici e avvocati ad associarsi in accademia al link https://www.accademiadellamedicinalegale.it/iscrizione-accademia/ così da poter rivedere tutte le tavole rotonde di quest’anno, le prossime e quelle dello scorso anno.

Clicca qui per vedere il video della sesta tavola rotonda.

La prossima tavola rotonda di martedì 24 maggio tratterà della responsabilità del medico specialista in chirurgia estetica. Interverranno il prof. Leopizzi, il Cons. Paolo di Marzio, l’avvocato Francesco Carraro.

L’attività del chirurgo estetico soggiace all’obbligo di risultato o si tratta di una obbligazione di garanzia?

Questo e altro nella VII tavola rotonda medico legale. Vi attendiamo in molti.

Dr. Carmelo Galipò

(Pres. Accademia della Medicina Legale)

Leggi anche:

Complicanza o errore? Questo è il dilemma ma … solo per alcuni

Problemi tecnici di speciale difficoltà: quando si può ricorrere al 2236 c.c.?

Consenso disinformato: quali risvolti e quali gli oneri probatori delle parti

Perdita di chance e la confusione tra i CTU: facciamo chiarezza!

Atomizzazione degli oneri probatori: il doppio ciclo causale

- Annuncio pubblicitario -

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui