Micropermanenti: aggiornati gli importi del danno biologico (Gazzetta Ufficiale 144 del 22 giugno 2022).

Micropermanenti: pubblicati in Gazzetta Ufficiale i nuovi importi risarcitori del danno biologico di lieve entità.

Come previsto dall’art. 139 del C.d.A.,  il Ministero per lo sviluppo economico ha aggiornato gli importi per il risarcimento del danno biologico relativo a lesioni di lieve entità.

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 144 del 22 giugno 2022 è stato pubblicato il Decreto 8 giugno 2022 del Ministero dello Sviluppo Economico inerente l’aggiornamento degli importi per il risarcimento del danno biologico relativo a lesioni di lieve entità, c.d. micropermanenti.

Tale Decreto è stato emanato nel rispetto dell’art. 139, comma V, del Codice delle Assicurazioni private. Esso dispone che gli importi del risarcimento del danno biologico per lesioni di lieve entità derivanti da sinistri stradali, debbano essere aggiornati ogni anno dal Ministero dello Sviluppo Economico nella misura corrispondente alla variazione dell’indice nazionale Istat dei prezzi al consumo delle famiglie di operai e impiegati.

Per quanto qui di interesse, il primo comma dell’art. 139 c.d.A. recita: “ Il  risarcimento  del  danno  biologico  per  lesioni  di  lieve entita’, derivanti  da  sinistri  conseguenti  alla  circolazione  di veicoli a motore e di natanti, e’ effettuato secondo i criteri  e  le misure seguenti:

    a) a titolo di danno biologico permanente, e’ liquidato per i postumi da lesioni pari o inferiori al 9 per cento un importo crescente in misura più che proporzionale in relazione a ogni punto percentuale di invalidità; tale importo e’ calcolato in base all’applicazione a ciascun punto percentuale di invalidità del relativo coefficiente secondo la correlazione stabilita dal comma  6. L’importo cosi’ determinato si riduce con il crescere  dell’età del soggetto in ragione dello 0,5 per cento per ogni anno di età a partire dall’undicesimo anno di età. Il valore del primo punto è pari a 795,91 euro;

    b) a titolo di danno biologico temporaneo, è liquidato un importo di 39,37 euro per ogni giorno di inabilita’ assoluta; in caso di inabilità temporanea inferiore al 100 per cento, la  liquidazione avviene in misura corrispondente alla percentuale di inabilità riconosciuta per ciascun giorno.”

Nell’unico articolo contenuto nel menzionato Decreto viene disposto che a partire dal mese di aprile 2022 gli importi come indicati nel primo comma dell’art. 139 C.d.A. e rideterminate di recente con il decreto ministeriale del 22 luglio 2019 debbano essere aggiornati come di seguito indicato:

€ 870,97 valore del primo punto di invalidità del danno biologico permanente per postumi da lesioni pari o inferiori al 9%;

€ 50,79 importo previsto per ogni giorno di inabilità assoluta a titolo di danno biologico temporaneo.

Prima di tali modifiche, come sopra visto, l’art. 139 prevedeva:

€ 795,91 valore del primo punto di invalidità del danno biologico permanente relativo a postumi da lesioni pari o inferiori al 9%;

€ 39,37 importo per ogni giorno di inabilità assoluta da corrispondere a titolo di danno biologico temporaneo.

Avv. Emanuela Foligno

Leggi anche:

Emorragia post partum e ritardo nel trattamento

- Annuncio pubblicitario -

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui