La misura, che prevede lo stanziamento, a partire dal 2020, di 7,2 milioni di euro all’anno per tre anni, consentirà di stipulare convenzioni per incarichi di 35 ore settimanali ai medici Inps

Via libera a nuove assunzioni di medici Inps. L’Istituto, dal 2020, potrà contare a tal fine su 7,2 milioni di euro all’anno per 3 anni. Lo prevede un emendamento alla Manovra 2020, a firma della senatrice del M5S Simona Nocerino, componente della commissione Lavoro di Palazzo Madama.

La misura – spiega Nocerino – consente all’Inps di stipulare convenzioni per incarichi di 35 ore settimanali. “In questo modo diamo la possibilità all’Istituto di assolvere le competenze medico legali ad esso attribuite, con particolare riguardo a quelle di invalidità civile. Per consentire all’Ente di assumere nuovo personale medico vengono stanziati 7,2 milioni di euro all’anno per 3 anni a partire dal 2020. Questa misura – conclude la senatrice – punta anche ad accelerare gli iter burocratici per l’erogazione delle prestazioni assistenziali e previdenziali”.

Il provvedimento è stato salutato con favore dall’associazionismo di categoria.

“Non possiamo non condividere – dichiara Alfredo Petrone, segretario del settore INPS della Federazione dei Medici di Medicina Generale (FIMMG) – i contenuti ed esprimere piena soddisfazione per quanto contenuto nella proposta normativa della legge di Bilancio 55.0.99( testo 2) a prima firma  Nocerino”.

“Porre fine al decennale precariato dei medici convenzionati esterni INPS –aggiunge –  tramite una convenzione (ACN) tra INPS e Sindacati, a seguito di Atto di Indirizzo  Ministeriale, che dia le necessarie tutele normative e previdenziali al pari di quelle presenti nel SSN è quanto abbiamo da sempre  richiesto e auspicato”.

“Nelle scorse settimane avevamo ribadito al Ministro del Lavoro,  Nunzia Catalfo, le nostre aspettative ed ottenuto il Suo impegno a verificare se già in questa legge di Bilancio fosse stato possibile l’inserimento di una norma che rispondesse alle aspettative dei medici Convenzionati INPS. Felici di poter ringraziare per la risposta concreta e ben visibile – conclude Petrone –   siamo fiduciosi che la proposta normativa possa trovare la sua definitiva approvazione”.


Leggi anche:

NUOVO POLO MEDICO INPS, TRIDICO CHIEDE INVESTIMENTO DA 50 MILIONI

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui