L’Azienda sanitaria dovrà versare circa 600 mila euro ai familiari di un uomo morto dopo un intervento di artroprotesi al ginocchio nel 2008 a causa di una infezione microbica legata all’operazione; non sufficiente – secondo i Giudici della Corte di appello di Lecce – la prova della somministrazione di terapie antibiotiche pre e post operatorie

La Corte di appello di Lecce – seconda sezione civile – ha condannato la l’Azienda sanitaria del capoluogo salentino a versare circa 600 mila euro (oltre interessi legali e pagamento delle spese di due gradi di giudizio) agli eredi di un cittadino residente in provincia, morto dopo un intervento di artroprotesi al ginocchio nel 2008.

Come riporta il Corriere Salentino l’uomo era stato operato all’opedale “Vito Fazzi” ma a seguire erano insorte delle complicanze che ne avevano determinato il decesso per shock settico e osteomielite periprotesicavolta.

Secondo la consulenza medico legale espletata in primo grado, l’infezione microbica risultata fatale era riconducibile all’intervento chirurgico di endoprotesi, senza la quale il decesso non si sarebbe verificato.

I Giudici di secondo grado hanno ritenuto non sufficiente la prova della somministrazione di terapie antibiotiche pre e post operatorie; per il Collegio distrettuale, infatti, la profilassi antibiotica non elimina il rischio di contrarre un’infezione nosocomiale, L’Asl, pertanto, avrebbe dovuto dimostrare anche di aver attuato l’adeguata profilassi ambientale.

La stessa ASL, invece, si sarebbe limitata ad affermare il rispetto delle linee guida sottraendosi, di fatto, ai propri oneri probatori. Da li la pronuncia favorevole ai familiari della vittima, i quali, quindi, dovranno essere risarciti.

Se sei stato/a vittima di un errore medico e vuoi ottenere, in breve tempo, il risarcimento dei danni fisici subiti o dei danni da morte di un familiare, clicca qui

Leggi anche:

Arresto cardiaco prima di essere operata, si indaga per omicidio colposo

Morta dopo un intervento in laparoscopia, medico rischia il processo

- Annuncio pubblicitario -

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui