Il Pm titolare del fascicolo ha iscritto nel registro degli indagati 15 operatori sanitari dell’ospedale di Cona, dove il paziente è morto dopo un intervento per la frattura del femore lo scorso 5 febbraio

La Procura di Ferrara ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo in relazione al decesso di un 84enne morto dopo un intervento per la frattura del femore. L’uomo – come ricostruisce il Resto del Carlino – era stato ricoverato il 17 gennaio all’ospedale di Cona; l’operazione si sarebbe conclusa positivamente e il paziente avrebbe trascorso i successivi giorni di degenza in Ortopedia, con il monitoraggio anche da parte di alcuni medici del reparto di Geriatria.

A distanza di una settimana l’anziano avrebbe cominciato a manifestare un gonfiore all’addome. Con il passare dei giorni la situazione sarebbe peggiorata, al punto da rendere necessario un secondo intervento, dal quale sarebbe emersa la presenza di una perforazione intestinale.

L’uomo è stato quindi trasferito in Terapia Intensiva, ma il 5 febbraio il suo cuore ha cessato di battere.

I familiari, intenzionati a capire cosa sia andato storto, si sono rivolti ai carabinieri e la magistratura ferrarese ha avviato le indagini.

Il Pubblico ministero titolare del fascicolo – secondo quanto riferisce il Resto del Carlino – avrebbe notificato 15 avvisi di garanzia. I destinatari sarebbero tutti operatori sanitari in servizio nei reparti di Chirurgia, Geriatria e Ortopedia, ossia coloro che hanno avuto in cura il paziente nei suoi ultimi giorni di vita. L’iscrizione nel registro degli indagati rappresenta un atto dovuto, per consentire loro di partecipare agli accertamenti peritali attraverso la nomina dei propri consulenti.

Nelle prossime ore il magistrato inquirente conferirà l’incarico per lo svolgimento dell’autopsia. Dall’esame necroscopico si attendono risposte circa le cause del decesso nonché sull’eventuale sussistenza di responsabilità in capo al personale del nosocomio.

Se sei stato/a vittima di un errore medico e vuoi ottenere, in breve tempo, il risarcimento dei danni fisici subiti o dei danni da morte di un familiare, clicca qui

Leggi anche:

Arresto cardiaco prima di essere operata, si indaga per omicidio colposo

Morto due giorni dopo una visita cardiologica, medico indagato

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui