Mobili comprati prima del matrimonio, a chi vanno in caso di separazione?

0

In caso di separazione consensuale senza figli e in regime di separazione dei beni, qual è la sorte dei mobili comprati prima del matrimonio?

Quesito: In una separazione consensuale senza figli e in separazione dei beni, i mobili comprati prima del matrimonio vanno a chi li ha pagati e, nel caso, lo scontrino è indispensabile oppure è sufficiente dimostrare il pagamento? Nel mio caso uno dei due coniugi si è appropriato degli scontrini custoditi in casa.

Risposta: Non sussiste una regola giuridica sulla sorte degli arredi della casa coniugale. La questione è meglio che venga regolamentata nelle condizioni di separazione.

Oltre a ciò rileva anche a quale dei coniugi venga assegnata la casa coniugale (se è stata regolamentata nelle condizioni).

Ad ogni modo, non sono indispensabili gli “scontrini”, se il pagamento è stato fatto in modo tracciabile (assegno o bonifico bancario), è sufficiente dimostrare l’avvenuto pagamento.

Avv. Emanuela Foligno

Hai bisogno di una consulenza anche tu? Scrivi a redazione@responsabilecivile.it o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623

Leggi anche:

Finanziamento rifiutato e cancellazione dalla Centrale Rischi Finanziari

Copertura in eternit, proprietario responsabile della malattia dell’affittuario?

Investimento del cane in zona ad uso comune, danno risarcibile?

Cane lasciato in pensione e responsabilità del custode sulla sua salute

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui