Tavola rotonda medico legale e giuridica: necessaria per i medici legali

0

Una Tavola rotonda medico legale pratica per colmare le lacune di molti ctu e ctp. Un indirizzo utile anche per avvocati. 50 crediti ecm per le professioni sanitarie, mentre siamo in attesa dell’accreditamento per gli avvocati

Complicanza o errore? Uno dei temi centrali del corso.

E lo spunto per questo articolo lo offre una ctu (si allegano le integrazioni) redatta da un collegio peritale che avrebbe davvero bisogno di partecipare alla tavola rotonda del mese di maggio, specifica sull’argomento.

Ma i medici legali e i medici specialisti di altre branche conoscono veramente il significato giuridico e, soprattutto, logico del termine “complicanza”?

Sembra che una grande percentuale di medici forensi non lo sappia e sicuramente sono quei medici che fanno i ctu o i ctp per arrotondare lo stipendio senza provare passione e amore per la cultura medico legale.

Nella integrazione di ctu che si allega si dimostra quello che NON bisogna mai scrivere di una complicanza, perchè definire una complicanza inevitabile significare dimostrare o una causa imprevedibile o, almeno, che il medico abbia messo in atto tutto quello che era possibile fare per evitarla.

Non mi sembra una questione di difficile comprensione se non si pensa male del collegio peritale.

Le regole per stabilire quando un evento avverso sia imputabile o non imputabile al medico saranno discusse nella tavola rotonda (anzi nelle due) del mese di maggio.

Ma questa ctu fa ridere anche nella valutazione. Leggete e …piangete!

Per concludere, oltre ad inviatarvi a scaricare la locandina del corso e il programma delle 12 tavole rotonde, si riassumono le caratteristiche dell’iniziativa:

  1. Al corso parteciperanno solo i soci dell’Accademia della medicina legale (clicca qui per iscriverti);
  2. Il corso sarà costituito da 12 incontri di 4 ore pomeridiane;
  3. Sarà possibile partecipare in sala (a Roma) o con diretta live streaming;
  4. La partecipazione darà diritto a 50 crediti formativi per le professioni sanitarie (per gli avvocati siamo ancora in corso di accreditamento);
  5. Il tutto è gratuito ad eccezione della associazione all’Accademia della Medicina Legale, la cui quota annuale è di 50 €.
  6. Gli obiettivi dell’Accademia sono: diventare riferimento costante negli anni per la formazione continua accreditata e “scovare” talenti da poter far lavorare.

Invito quindi sanitari forensi (medici, odontoiatri, infermieri, biologi e genetisti), avvocati e psicologi ad iscriversi all’Accademia della Medicina Legale e al corso che inizierà il 13 Marzo p.v.

PS.: perdonate la durezza e il folclore del video, ma quando ci vuole…ci vuole!

Dr. Carmelo Galipò

(Pres. Accademia delle Medicina Legale)

SCARICA QUI LE INTEGRAZIONI ALLA CTU

SCARICA QUI LA LOCANDINA DEL CORSO

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI ALL’ACCADEMIA DELLA MEDICINA LEGALE

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CORSO

Leggi anche:

UN CTU SPAESATO RENDE IMPOSSIBILE UNA CONCILIAZIONE

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui